Oggi, Venerdì, 24 Mag 2019
Mappa del sito:     Home Finanza BANDO NAZIONALE – MINISTERO DEL LAVORO: “SELFIEmployement”
BANDO NAZIONALE – MINISTERO DEL LAVORO: “SELFIEmployement” PDF Stampa E-mail
Scritto da Alessandro Ingrosso   
Mercoledì 26 Ottobre 2016 14:45

altBANDO NAZIONALE – MINISTERO DEL LAVORO: “SELFIEmployement”

Il presente avviso è volto a sostenere l’avvio di nuove piccole iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo promosse da NEET, con programmi di spesa inclusi tra 5.000 € e 50.000 € attraverso la concessione di finanziamenti agevolati senza interessi e non assistiti da nessuna forma di garanzia reale e/o di firma.

E’ possibile verificare il contenuto delle modalità attuative e dell’istanza per accedere all’agevolazione tramite il portale di accesso dedicato del sito http://www.garanziagiovani.gov.it.      

Il bando è stato aperto dal 12-09-2016 e lo rimarrà fino alla data che sarà comunicata con successivo avviso.

Tipologia di intervento: E’ stato recentemente attivato il Fondo SELFIEmployment, il nuovo fondo rotativo nazionale promosso dal Ministero del Lavoro e gestito da Invitalia, diretto a sostenere l'avvio di nuove iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo promosse da giovani che hanno aderito al Programma Garanzia Giovani.

A partire dal 12 settembre 2016, le domande di agevolazione possono essere presentate a Invitalia da giovani che hanno aderito al Programma Garanzia Giovani, indipendentemente dalla loro partecipazione a tale percorso di accompagnamento. Ai giovani che abbiano invece concluso il percorso di accompagnamento, in sede di istruttoria, sarà attribuita una premialità di 9 punti sul punteggio complessivo che concorre alla determinazione della soglia minima di accesso al finanziamento.

L’agevolazione consiste in un finanziamento senza interessi, non assistito da alcuna forma di garanzia reale e/o di firma, a sostegno di progetti che prevedono spese per almeno 5.000 euro, fino a un massimo di 50.000 euro. Le iniziative presentate potranno essere relative a tutti i settori della produzione di beni, fornitura di servizi e commercio, anche in forma di franchising

Iniziative Ammissibili: Le domande di accesso al Fondo SELFIEmployment possono essere presentate dai giovani in forma di:

1. imprese individuali, società di persone, società cooperative composte massimo da 9 soci. Sono ammesse le società: - costituite da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda, purché inattive; - non ancora costituite, a condizione che vengano costituite entro 60 giorni dall’eventuale ammissione alle agevolazioni

2. associazioni professionali e società tra professionisti costituite da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda, purché inattive. Non sono ammesse le iniziative che prevedono la rilevazione di aziende già esistenti né la rilevazione di ramo d’azienda.

Soggetti beneficiari: Tutti i giovani iscritti al programma Garanzia Giovani, NETT in possesso dei seguenti requisiti:

- avere compiuto 18 anni di età;

- non frequentare un regolare corso di studi o di formazione;

- non essere inseriti in tirocini curriculari e/o extracurriculari;

- essere disoccupati ai sensi dell’art. 19 c.1 e successivi del D.Lgs 150/2015;

- avere residenza nel territorio nazionale;

- aver aderito al programma Garanzia Giovani.

Agevolazioni: Le agevolazioni sono concesse in forma di finanziamento agevolato senza interessi e non assistito da nessuna forma di garanzia reale e/o di firma, della durata massima di 7 anni per un importo pari al 100% della spesa ammissibile.

Le agevolazioni si articolano in:

- microcredito: per le iniziative con programmi di spesa di importo compreso tra 5.000 e 25.000 euro;

- microcredito esteso: per le iniziative con programmi di spesa di importo compreso tra 25.001 e 35.000 euro

- piccoli prestiti: per le iniziative con programmi di spesa di importo compreso tra 35.001 e 50.000 euro.

Spese ammissibili:

- attrezzature, macchinari, impianti e allacciamenti;

- beni immateriali ad utilità pluriennale, ad eccezione di brevetti licenze e marchi ivi comprese fee di ingresso per le iniziative di merchandising;

- ristrutturazione di immobili entro il limite massimo del dieci per cento del valore degli investimenti ammessi;

- Spese per l’avvio delle attività relative a: - materie prime, materiale di consumo, semilavorati e prodotti finiti, nonché altri costi inerenti al processo produttivo; - utenze e canoni di locazione per immobili; - prestazioni di garanzie assicurative funzionali all’attività finanziata; - salari e stipendi.

Le spese saranno ammesse alle agevolazioni se risultano effettuate nel periodo intercorrente tra la data di presentazione della domanda e il termine ultimo per il completamento del programma di spesa approvato (massimo 18 mesi dal perfezionamento del provvedimento di ammissione).

Come presentare la domanda: La domanda e il relativo business plan devono essere inviati esclusivamente online, attraverso la piattaforma informatica di Invitalia.

Per richiedere le agevolazioni è necessario:

- registrarsi ai servizi online di Invitalia, indicando un indirizzo di posta elettronica ordinario;

- una volta registrati, accedere al sito riservato per compilare direttamente online la domanda, caricare il business plan e la documentazione da allegare.

- Per concludere la procedura di presentazione della domanda è necessario possedere una firma digitale e un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC).

Valutazione delle domande: Le domande vengono valutate da Invitalia in base all’ordine cronologico di presentazione, fino ad esaurimento dei fondi. Dopo la verifica formale è prevista una valutazione di merito, che riguarda, tra l’altro, le competenze tecniche e gestionali dei proponenti e la sostenibilità economico-finanziaria del progetto. Sarà attribuita una premialità di 9 punti sul punteggio complessivo, che concorre alla determinazione della soglia minima di accesso (pari a 30 punti), al NEET che ha concluso il percorso di accompagnamento di cui alla Misura 7.1 del PON IOG in coerenza con l’idea di impresa presentata. L’esito della valutazione verrà comunicato entro 60 giorni dalla presentazione della domanda, se per la stessa non occorre inviare eventuali motivi ostativi