Oggi, Venerdì, 24 Mag 2019
Mappa del sito:     Home Lavoro Le nuove agevolazioni per le assunzioni nel 2018
Le nuove agevolazioni per le assunzioni nel 2018 PDF Stampa E-mail
Scritto da Alessandro Ingrosso   
Venerdì 30 Marzo 2018 13:51

 

Le nuove agevolazioni per le assunzioni nel 2018 - L’INPS, nel giro dell’ultimo mese e rispettivamente con circolare 40, 48 e 49, ha disciplinato le principali novità in tema di assunzioni agevolate, precisando le disposizioni relative agli incentivi per assunzioni di giovani, assunzioni di giovani iscritti al Programma Garanzia Giovani e assunzioni di lavoratori al Sud.

Riepilogando per sommi capi, l’assunzione dei giovani ai sensi della L. 205/2017 prevede che:

- sia riconosciuto un incentivo pari al 50% dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro, nel limite massimo di € 3.000,00 annui spettante ai soli datori di lavoro privati;

- danno diritto al beneficio le assunzioni di lavoratori che non abbiano compiuto 30 anni (35 anni per il solo anno 2018) con contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti (D.Lgs. n. 23/2015);

- i giovani lavoratori non dovranno mai essere stati titolari di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato con qualunque datore di lavoro;

- l’incentivo ha durata di 36 mesi decorrenti dalla data di assunzione;

- il datore non deve aver effettuato, nei sei mesi precedenti l’assunzione agevolata, licenziamento per giustificato motivo oggettivo o licenziamenti collettivi nella medesima unità produttiva;

- se il datore di lavoro effettua, nei sei mesi successivi all’assunzione agevolata, il licenziamento di un lavoratore appartenente alla stessa unità produttiva e con la qualifica del lavoratore neoassunto, si avrà la revoca dell'esonero e il recupero del beneficio già fruito.

Altra assunzione per giovani con beneficio riguarda gli iscritti al

Programma Garanzia Giovani (decreto Anpal 2/2018): questa fattispecie prevede che:

- sia riconosciuto un incentivo pari al 100% dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro, nel limite massimo di € 8.060,00 annui spettante ai soli datori di lavoro privati;

- danno diritto al beneficio le assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato di giovani di età compresa tra i 16 e i 29 anni cosiddetti Neet iscritti al Programma Garanzia Giovani;

- l’incentivo ha durata di 12 mesi decorrenti dalla data di assunzione;

- il beneficio è soggetto al regime de minimis e, al superamento dello stesso, all'incremento occupazionale.

L’assunzione con diritto al bonus Sud, ai sensi del decreto Anpal 2/2018, prevede che:

- sia riconosciuto un incentivo pari al 100% dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro, nel limite massimo di € 8.060,00 annui spettante ai soli datori di lavoro privati;

- danno diritto al beneficio le assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato di lavoratori di età compresa tra i 16 anni e 34 anni di età; per i lavoratori con 35 anni di età e oltre è richiesta la condizione di privo di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi;

- l'assunzione riguardi lavoratori che operano nelle seguenti Regioni: Abruzzo, Molise, Sardegna, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

L’incentivo ha durata di 12 mesi decorrenti dalla data di assunzione. Il beneficio è soggetto al regime de minimis e, al superamento di detto limite, all'incremento occupazionale.